Il Pesa-Nervi

«Lei parla a vanvera, giovanotto!
No, penso a dei critici con la barba».

Le dittature uccidono quotidianamente il libero pensiero

La Cina è una delle nazioni in cui è più aspra la censura governativa su ogni manifestazione di libero pensiero.

Punto Informatico dà notizia oggi di un ennesimo atto di violenza contro il libero pensiero e la democrazia, avvenuto in un paese retto da una dittatura mascherata da pseudo-democrazia.

In Cina Huang Qi è stato recentemente condannato da un tribunale a cinque anni di carcere per aver diffuso tramite il suo sito Web informazioni ritenute sovversive.

Si legge in una pagina del sito di Huang Qi:

Mr Huang's alleged crime is to have allowed articles commemorating the 1989 Tiananmen democracy protests to appear on his website.

Insomma questo povero cristo è stato arrestato per aver dato spazio sul suo sito a commemorazioni della protesta popolare di Piazza Tienanmen del 1989, in cui - come molti ricorderanno - una massa di giovani, soprattutto studenti universitari di Pechino, osò sfidare i carri armati e la repressione violenta del governo cinese inneggiando alla democrazia.

Articolo di Michele Diodati pubblicato il  19/5/2003 alle ore 10,11.

Indice del Pesa-Nervi | Diodati.org

Inizio pagina.