Il Pesa-Nervi

«Lei parla a vanvera, giovanotto!
No, penso a dei critici con la barba».

Livello di istruzione e uso di Internet

Una tabella prodotta da Eurostat, che mostra da un lato il basso grado di penetrazione di Internet in Italia e, dall'altro, come l'uso di Internet sia legato al livello d'istruzione delle persone.

In un precedente articolo - L'Italia ignorante - avevo citato un brano dal recente rapporto dell'OCSE sull'Italia, che metteva in evidenza lo scarso livello medio d'istruzione degli italiani, rispetto ai paesi più sviluppati dell'Unione Europea.

Riporto adesso una tabella, adattandola alla lingua italiana, che si trova alla pagina 3 di un altro documento europeo, intitolato Internet usage by individuals and enterprises 2004. Si tratta di un rapporto di Eurostat, l'istituto di statistica dell'Unione Europea, che mostra in tabelle comparative le percentuali di accesso ad Internet da parte di individui ed imprese.

La tabella è interessante perché mostra come il cosiddetto digital divide, cioè la frattura di competenze e potenzialità che esiste tra chi è in grado di usare i computer (e Internet) e chi invece no, abbia una stretta correlazione con il livello di istruzione. L'Italia è indietro rispetto agli altri membri dell'UE anche in questa classifica, molto probabilmente a causa del livello medio di istruzione della sua popolazione, che è più basso della media europea.

Proporzione di individui che usano Internet, 2004 (%)
Totale M F M basso F basso M medio F medio M alto F alto M 16-24 F 16-24 M 24-54 F 24-54 M 55-74 F 55-74
Sesso e livello d'istruzione Sesso ed età
EU25 47 51 43 30 23 57 50 80 74 76 74 57 51 27 16
EU15 50 55 46 32 24 65 57 82 77 79 76 64 57 30 19
BE - - - - - - - - - - - - - - -
CZ - - - - - - - - - - - - - - -
DK 76 79 73 69 59 77 76 95 87 92 93 85 82 58 46
DE 61 65 57 59 45 63 59 78 72 93 90 75 71 35 20
EE 50 50 51 48 37 44 45 68 70 80 82 52 59 17 19
EL 20 23 16 6 2 31 25 52 43 45 37 26 19 3 1
ES 40 45 36 - - - - - - - - - - - -
FR - - - - - - - - - - - - - - -
IE - - - - - - - - - - - - - - -
IT 31 37 26 17 9 58 45 77 65 59 57 43 31 13 4
CY 32 36 28 17 10 33 27 69 55 61 66 37 27 12 3
LV 33 34 33 21 18 32 27 66 63 67 70 33 37 6 6
LT 29 30 29 27 28 23 19 39 37 70 74 25 28 5 5
LU 65 74 57 53 34 80 70 90 83 89 87 83 63 47 19
HU 28 30 26 16 9 49 42 70 66 67 66 28 27 - 4
MT - - - - - - - - - - - - - - -
NL - - - - - - - - - - - - - - -
AT 52 58 46 42 25 58 51 78 78 81 75 65 55 27 14
PL 29 30 28 31 26 24 21 70 64 67 66 25 26 8 6
PT 29 32 27 18 11 78 68 90 80 63 64 34 29 8 3
SI 37 39 35 - - 38 34 85 84 70 72 43 39 - -
SK - - - - - - - - - - - - - - -
FI 70 70 71 57 51 71 72 88 89 95 97 79 84 38 35
SE 82 83 80 67 73 83 74 94 94 98 97 89 87 62 61
UK 63 67 59 30 27 73 65 89 85 86 80 74 68 40 29
IS 82 84 81 79 71 83 85 98 95 97 97 87 88 60 44
NO 75 79 71 51 35 79 70 94 88 93 95 86 83 52 31
BG - - - - - - - - - - - - - - -
RO - - - - - - - - - - - - - - -
TR 13 19 8 7 1 38 19 61 58 38 16 16 6 2 0

Commenti dei lettori

  1. Commento di Marco GRAZIA - 27/5/2005 ore 15,00

    Che ne penso?
    Sono giorni che Google news ci riporta questo servizietto: rai.it e il Web in cui si dice che Internet decolla in europa.
    Penso che al solito gli italiani sono indietro per problemi strutturali anche vecchi, riguardo alla media europea; ma anche per colpa di persone che senza scrupolo alcuno, ha infarcito la rete italiana di mediocrità, se non proprio di puzzolente spazzatura.
    Marco.
  2. Commento di Michele Diodati - 27/5/2005 ore 16,56

    Sinceramente non capisco la critica all'articolo che hai citato (se era a quello che ti riferivi). Mi pare che riporti correttamente, nella prima parte, le statistiche relative all'uso personale di Internet in Italia, le quali dovrebbero essere state tratte dalla medesima tabella che io ho riportato integralmente su Il Pesa-Nervi.

Articolo di Michele Diodati pubblicato il  26/5/2005 alle ore 10,55.

Indice del Pesa-Nervi | Diodati.org

Inizio pagina.