Il Pesa-Nervi

«Lei parla a vanvera, giovanotto!
No, penso a dei critici con la barba».

Cervelli in fumo

L'attuale programmazione televisiva è una isterica e scintillante corsa al degrado culturale.

Ammetto di non essere un consumatore di TV e di essere in arretrato con le novità dei palinsesti televisivi, ma di questo me ne vanto.

E si, perché a ben guardare c'è poco da rallegrarsi.

In alcune e sempre più dilatate fasce orarie, la programmazione televisiva si fonda su Grande Fratello ed altre cacchiate simili (chiamate reality show), farcite di una ossessiva pubblicità di nuove suonerie per telefonini, di numeri e community di imbecilli che comunicano via SMS, di elettrostimolatori per rassodare chiappe e bruciare cervelli, di altri programmi inutili e vacui e di altre amenità anticulturali autoacclamanti.

E' una isterica e scintillante corsa al degrado culturale, un festival di nullità e pochezza di contenuti, un incenerimento di coscienze e volontà, una devastante preparazione al consenso ed un annebbiamento del nostro passato, sociale, politico, culturale e tradizionale!

E' una vergogna!

Sono fortemente indignato.

Ma come facciamo ad accettare tutto ciò?!

Articolo di Giorgio Beltrammi pubblicato il  3/1/2004 alle ore 14,22.

Indice del Pesa-Nervi | Diodati.org

Inizio pagina.