Il Pesa-Nervi

«Lei parla a vanvera, giovanotto!
No, penso a dei critici con la barba».

Cani da pesca

Una petizione per cercare di fermare un'atroce tecnica di pesca nell'isola di Réunion

Grazie alla segnalazione di Simona Pintus, una lettrice del Pesa-Nervi, sono venuto a sapere dell'esistenza di una tecnica di pesca a dir poco incivile, in uso presso i pescatori dell'Isola di Réunion, un paradiso tropicale che si trova in pieno Oceano Indiano.

[Cane con il muso trafitto dall'uncino usato come amo]Paradiso per il turismo, ma non per i cani randagi dell'isola. I pescatori locali usano, infatti, cani e anche gatti come esche vive nella caccia allo squalo. Ai poveri animali vengono trafitti il muso o i tendini con degli enormi uncini usati come ami. Tenuti alle barche per mezzo di questi uncini, vengono gettati vivi in acqua. I loro movimenti frenetici e disperati attirano gli squali, che sono l'oggetto della pesca. Se sono fortunati, i cani verranno squartati e uccisi rapidamente dallo squalo, vittima anch'esso del terribile meccanismo, altrimenti la loro agonia si protrarrà indefinitamente.

Benché questo tipo di pesca spaventosamente crudele sia ampiamente bandito dalla legge, pare che i pescatori di Réunion non si preoccupino più di tanto del divieto. Per cercare di arginare il fenomeno, la Sea Shepherd Conservation Society ha bandito un premio di 1000 euro per il primo arrestato dalla polizia dell'isola ed un premio di 200 euro per tutti coloro che saranno arrestati successivamente.

Chi vuole contribuire alla campagna di sensibilizzazione contro quest'orribile pratica, può firmare la petizione presente sul sito della Fondation 30 Millions d'Amis. Nella pagina che dà accesso alla petizione è presente anche un video che mostra un cane tratto in salvo, che si appresta ad essere operato da un veterinario, nel tentativo di liberarlo dall'uncino che gli trafigge il muso.

Del caso si è occupata anche l'attrice Brigitte Bardot, nota animalista. Un articolo di denuncia è presente sul sito di TGCom.

Cerchiamo tutti insieme di fare il possibile affinché questa barbarie abbia fine.

Commenti dei lettori

  1. Commento di maurizio (decoder) - 7/8/2007 ore 20,23

    io sono un appassionato di pesca ma vedere questo articolo come usano cani e gatti per esche io farei di loro la stessa cosa
  2. Commento di maikol - 28/9/2007 ore 19,56

    penso che sia una cosa ignobile tutto questo non pensavo che si potesse arrivare a tanto !perdonatemi ma gli farei sperimentare lo syesso trattamento,per fargli capire cosa si prova.
  3. Commento di VALERIA - 24/3/2008 ore 14,44

    ODIO GLI ESSERI UMANI..... CHE SCHIFO HO VOGLIA DI PIANGERE
  4. Commento di pablo - 11/9/2010 ore 1,23

    .....esseri umani...mah..ma cosa siamo..nn meritiamo di esistere,il piu grande regalo che potremmo fare alla madre terra sarebbe quello di scomparire..siamo dei parassiti..senza di noiquesto mondo andrebbe a meraviglia....

Articolo di Michele Diodati pubblicato il  7/9/2005 alle ore 19,03.

Indice del Pesa-Nervi | Diodati.org

Inizio pagina.