Il Pesa-Nervi

«Lei parla a vanvera, giovanotto!
No, penso a dei critici con la barba».

Speranze di liberazione

Il successo delle primarie dell'Unione alimenta la speranza che la fine politica di Berlusconi sia imminente.

[Prodi mentre vota]Sembra che le primarie dell'Unione siano state un grande successo: oltre quattro milioni di votanti, schede finite già in mattinata e fotocopiate, seggi aperti oltre l'orario stabilito per consentire a tutti i presenti di votare, quaranta milioni di euro raccolti con la sottoscrizione popolare, Prodi consacrato candidato ufficiale del centrosinistra con una percentuale (provvisoria) di voti superiore al 70%, che dovrebbe garantirgli il più ampio supporto da parte degli alleati.

Lo confesso, vedendo le immagini di giubilo del professore che festeggia il successo di questa giornata, sebbene Prodi non mi entusiasmi neppure un po', ho sentito crescere in me la speranza che questa volta ce la faremo a liberarci una volta per sempre dell'incubo-Berlusconi (parlo naturalmente a nome di quelli che la pensano come me). Riusciremo a liberarci finalmente di questo megalomane:

Mi dispiace quasi di non essere religioso: accenderei volentieri un cero al santo delle elezioni, pur di veder realizzato questo sogno. E sono sicuro che la parte migliore e più onesta degli italiani - sia di destra che di sinistra - condivide il mio stesso sogno.

Articolo di Michele Diodati pubblicato il  17/10/2005 alle ore 1,36.

Indice del Pesa-Nervi | Diodati.org

Inizio pagina.